Domicilio digitale: nuove regole per i professionisti.

Domicilio Digitale. Con l’approvazione del Decreto Semplificazioni arrivano novità importanti per i professionisti.

Il mancato rispetto dell’obbligo di comunicare, il domicilio digitale all’ordine di appartenenza e ai colleghi, porterà, ai professionisti inadempienti, possibili sanzioni e sospensioni.

Il DL Semplificazioni ha stabilito i nuovi termini per la comunicazione dei propri recapiti elettronici in capo ai professionisti iscritti agli albi ed elenchi, viene sostituita inoltre l’indicazione “posta elettronica certificata” con il più specifico “domicilio digitale”,

Ora con domicilio digitale si definisce meglio il perimetro del servizio, trattandosi di un “indirizzo di posta elettronica certificata” oppure di un “servizio elettronico di recapito certificato qualificato”.

Il professionista inadempiente sarà oggetto di diffida ed entro 30 giorni dovrà provvedere alla comunicazione. In caso di mancata ottemperanza sarà aperto un provvedimento disciplinare che potrà scaturire sia in una sanzione sia in una sospensione.

Consigliamo quindi di verificare la propria situazione e di provvedere al più presto per sanare eventuali mancanze facendo attenzione anche ad eventuali PEC scadute. Infatti, il decreto prevede possibili sanzioni anche per i domicili digitali comunicati ma inattivi.

Fonte: Decreto Semplificazioni

SEGRETARIA.ME, UN SUPPORTO REALE ALLA TUA ATTIVITÀ.
MIGLIORA IL TUO LAVORO E IL TUO TEMPO!

Related posts