Fattura elettronica stop! Ed ora? Cosa succede?

Il garante della privacy interviene commentando il provvedimento sull’obbligo della fatturazione elettronica.

Secondo il garante sono evidenti i rischi che vengono dalle lacune di progettazione con cui, l’Agenzia delle Entrate, ha pensato il sistema di interscambio. Il garante spiega che il sistema fatto per l’obbligo di fatturazione elettronica, in vigore da gennaio 2019, non è privacy by design, alla luce del Gdpr.

In corsa si dovrà correre ai ripari con probabili e rilevanti incognite su modi e tempi d’adeguamento all’obbligo.

Ed ora? Cosa succede?

fattura elettronica

Alcuni aspetti sono facilmente risolvibili, come l’oscuramento dei campi nell’Xml mentre la cifratura di tutto ciò che si conserva comporterebbe attività ben più complesse ed un rallentamento del sistema.

Il rischio da evitare è la profilazione delle abitudini di consumo degli utenti. Il garante pone attenzione al ruolo degli intermediari,  questi andranno a gestire un numero notevole di dati, ed il sistema in uso andrebbe modificato.

La notizia crea incertezza tra gli operatori ed i soggetti che, con fatica ed impegno, all’obbligo dovrebbero adeguarsi.

Avete news in merito? Ci dobbiamo aspettare radicali stravolgimenti? 🤔

 

 

Segretaria.me, un supporto reale alla tua attività.

Migliora il tuo lavoro e il tuo tempo!

 

Related posts